Background

4 – Come mi invento un Background?

Il “background” (abbreviato in BG) è la storia del personaggio: vale a dire, ciò che gli è successo nel passato.
Quando si parla di un personaggio appena creato, il background è la sua vita prima di entrare in gioco. Ovvero: chi erano i suoi genitori, dove e da chi è stato allevato, come ha imparato la sua carriera, che personalità ha?
Quando cominci a rispondere a queste domande, stai cominciando a creare il background del tuo personaggio.

Il background, come è evidente, serve unicamente per interpretare il personaggio al meglio.
Decidendo una storia passata per lui, crei un “supporto” che ti aiuta a giocare il suo ruolo.
Se è chiuso e non si fida degli altri, puoi giustificare questo tratto della sua personalità dicendo che è stato tradito in passato; se è freddo emotivamente, può essere perché non è stato allevato dai suoi genitori ma è cresciuto come un servo per gente che non gli ha mai mostrato affetto.

Il background non è obbligatorio, ma è consigliabile avere almeno una vaga idea del passato del proprio personaggio: dopotutto, qualcuno in gioco potrebbe farti domande al riguardo e sarebbe imbarazzante non saper rispondere!

Quanto approfondire il background è una tua scelta.
Alcuni giocatori amano avere background molto dettagliati, e lunghi pagine e pagine.
Altri, pur interpretando molto bene personaggi estremamente approfonditi psicologicamente, preferiscono un background relativamente semplice e snello.

Vediamo qualche semplice linea guida per fare un background.
Il primo punto è stabilire chi erano i genitori, la sua famiglia, i suoi parenti. La soluzione semplice (anche se banale) è dire che è un orfano: evita di doversi giocare rapporti con parenti ancora viventi chissà dove!
Il passo successivo è pensare alla sua infanzia. Qui puoi cominciare a giustificare la sua personalità e le scelte successive: magari qualche evento di quando era bambino gli ha fatto prendere la decisione di diventare un guerriero, o un mago. Oppure un sopruso subito o a cui ha assistito lo ha spinto poi a diventare un campione dei deboli.
L’adolescenza è il periodo ideale in cui situare il suo apprendimento delle abilità con cui inizia il gioco. Presumibilmente sarà stato apprendista in una bottega o avrà iniziato a studiare la magia o ad addestrarsi con l’arco… oppure può aver imparato da solo, diventando un ladruncolo per necessità.

Spesso si scelgono eventi tragici per spiegare come il proprio personaggio abbia maturato certe scelte di vita o sviluppato un certo tipo di carattere. Può anche darsi però che sia semplicemente dovuto all’esempio di qualcuno, che gli ha fatto da modello di comportamento: l’onorevole cavaliere che gli ha insegnato a combattere o il taciturno e severo mago che gli ha impartito i rudimenti della magia.

Puoi anche decidere di dare al tuo personaggio qualche strana abitudine, una fobia, una strana mania; nel qual caso, il background è il modo per giustificare come sia nata.

Un buon consiglio, nel creare il tuo background, è di cercare di tenere le cose semplici.
E’ facile farsi trasportare dall’immaginazione e pensare a genitori nobili, a un leggendario ranger elfico che gli abbia insegnato il tiro con l’arco, e così via.
Tuttavia, diventa molto difficile spiegare poi perché allora il personaggio cominci il gioco come un qualunque giovincello senza ricchezze, equipaggiamento speciale o abilità eccezionali!

Quindi, nel dubbio è sempre meglio “volare bassi” e magari tenere le cose sul generico; meglio evitare anche di dire che si proviene da una favolosa città che in realtà non esiste nel mondo di gioco, oppure che si era stati allevati da un ordine di cavalieri anch’esso inesistente.
La maggior parte degli altri giocatori reagirebbe trattando il tuo personaggio come un bugiardo fanfarone, se comincia a vantare di discendere da una famiglia reale che nessuno ha mai sentito nominare!

Se hai amici che giocheranno con te, o magari che hanno già un personaggio in gioco, è perfettamente accettabile mettersi d’accordo con loro e dire nel tuo background che sei un loro parente, o un vecchio amico.
E meglio giustificare nel tuo background il fatto che il tuo personaggio abbia un legame con quelli dei tuoi amici, piuttosto che trovare una scusa raffazzonata in gioco: tipo il creare una profonda amicizia dopo aver bevuto insieme un boccale di birra in taverna!

Se proprio senti il bisogno di inserire qualcosa di particolare nel tuo background, è meglio chiedere allo staff.
Ad esempio, se hai in mente un personaggio ispirato ai vichinghi, agli arabi del medioevo, ai samurai… è meglio chiedere allo staff se sia possibile, e nel caso come giustificare la cosa. Forse nel mondo di gioco ci sono effettivamente nomadi del deserto o un popolo dei ghiacci che vive negli igloo… altrimenti, ti aiuteranno a trovare una soluzione.

Un buon consiglio: scrivi il tuo background, magari in un documento di testo di qualche genere.
Puoi arricchirlo e perfino modificarlo anche durante il gioco, se trovi qualche cosa che non ti piace o che sembra poco logica, e se ti viene un’idea migliore.
Inoltre, avere a portata di mano il background ti aiuterà a non dimenticare i nomi dei tuoi 13 fratelli o, se sei un nano, dei tuoi antenati fino alla settima generazione!

E per concludere, il mio consiglio personale.
Per fare un buon background, la cosa migliore è spesso scegliere il modo più semplice per spiegare la carriera del personaggio e il suo carattere.
Ricorda che il tuo personaggio è giovane, inesperto e sconosciuto; e che non conosci il mondo intorno a te. Quindi, meglio dire che hai sempre vissuto dalle parti dell’insediamento in cui comincerai il gioco e che non hai mai viaggiato molto o compiuto imprese eclatanti.

Print Friendly